PORTALE MED.U.SA: Corso di Formazione - Associazione Angolo
16222
post-template-default,single,single-post,postid-16222,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

PORTALE MED.U.SA: Corso di Formazione

PORTALE MED.U.SA: Corso di Formazione

Associazione Nazionale Guariti O Lungoviventi Oncologici (ANGOLO Onlus) insieme a Istituto Superiore di Sanita’ presentano il portale: MEDUSA (MEDicina Utenti SAlute)
CATANIA ”Prendersi cura della salute attraverso l’informazione di qualita”’ e’ il tema del corso di formazione aperto alla cittadinanza organizzato dall’ Istituto Superiore di Sanita’, dall’Associazione Nazionale Guariti O Lungoviventi Oncologici (ANGOLO Onlus) www.associazioneangolo.it e dall’ Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, in programma per venerdi 21 novembre 2016, a Catania presso l’Aula Magna del Policlinico.
Il corso rientra nel progetto “Alfabetizzazione sanitaria ed empowerment del paziente attraverso lo sviluppo di un sistema informativo elettronico nel campo della salute” supportato dal Ministero della Salute.
In occasione dell’evento sara’ presentato MEDUSA, MEDicina Utenti SAlute in rete  http://www.iss.it/medusa/, un portale per il cittadino che consente di trovare nel web informazioni sanitarie qualificate ed affidabili.
La corretta informazione e’ fondamentale per il malato e per i familiari e la buona comunicazione e’ il perno attorno a cui si sviluppa la relazione medico-paziente. Una comunicazione incompleta, carente riguardo agli aspetti informativi di interesse del e per il paziente, non attenta alla capacita’ di ascolto e di comprensione, sono causa di grave disagio. La ricerca di soddisfacimento del bisogno informativo puo’ portare il malato ad accedere a fonti scientificamente inattendibili e rischia di contribuire alla diffusione di informazioni fuorvianti se non addirittura pericolose per la salute del singolo e della societa’. Offrire ai cittadini criteri e strumenti per valutare l’  informazione di qualita’, l’attendibilita’ dei dati disponibili in rete a difesa della salute, sono alcuni dei temi di cui si parlera’ in occasione dell’  evento formativo catanese. L’evento prevede la partecipazione di autorevoli relatori dell’Istituto superiore di Sanita’, del Policlinico Universitario di Catania, del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano e dell’associazione di pazienti oncologici ANGOLO Onlus. ANGOLO Onlus, che e’ tra le associazioni fondatrici della FAVO e componente dell’  attuale direttivo  http://favo.it/profilo-associazione/userprofile/angolo.html,  ha svolto un ruolo centrale come facilitatore delle relazioni e delle sinergie tra gli stakeholder dell’evento in programma.
La prima sessione che affrontera’ i temi dell’informazione e della comunicazione, sara’ introdotta da una lectio magistralis del direttore scientifico del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano Dott. Paolo De Paoli dal titolo “L’informazione serve alla cura?”.
La seconda sessione trattera’, tra gli altri, i temi della ricerca, dell’aderenza alle terapie con particolare rilevanza del punto di vista del paziente e del bisogno di empowerment del cittadino e di diventare protagonista della propria salute.
Obiettivo del convegno e’ dare indicazioni per superare l’asimmetria tra informazione PER e informazione CON i pazienti. Il modo di essere del cittadino-paziente sta cambiando…I pazienti si informano, chiedono, si fanno un’opinione, giusta o sbagliata, e poi scelgono, eventualmente cambiano ed e’ sempre piu’ importante che gli operatori sanitari siano pronti a comunicare con i “pazienti informati”.
Un editoriale del BMJ (Richards T, Montori VM, Godlee F, Lapsley P, Paul D. Let the patient revolution begin. BMJ. 2013 May 14;346:f2614) esprime questo concetto: Molto piu’ dei clinici, i pazienti capiscono la realta’ della loro condizione, l’impatto della malattia e dei trattamenti sulla loro vita e come i servizi potrebbero essere meglio organizzati per aiutarli.